Delf francese

Delf francese

La certificazione linguistica Delf francese corrisponde ai primi quattro livelli della scala delle competenze delineata dal Quadro Europeo Comune di Riferimento per le Lingue (QCER). Ovvero, dal livello A1 al livello B2

I livelli C1 e C2 rientrano, invece, nell’ambito della certificazione linguistica Dalf

I Diplomi DELF (Diplôme d’Etudes en Langue Française) e DALF (Diplôme Approfondi de Langue Française) hanno guadagnato un notevole riconoscimento come importanti certificazioni linguistiche nel mondo francofono. Creati nel 1985 e approvati dal Ministero dell’Educazione francese, questi titoli vantano un prestigio internazionale.

In particolare, queste certificazioni rappresentano l’unica valuta linguistica accettata sia dalle istituzioni pubbliche che private in Francia. Nonché da diverse organizzazioni che offrono borse di studio e programmi di formazione in vari paesi europei. 

Un altro vantaggio significativo dei Diplomi DELF e DALF è la loro validità permanente: una volta ottenuti, non scadono mai.

Certificazione linguistica francese

La lingua francese, parlata da oltre 274 milioni di persone in tutto il mondo, riveste un ruolo di grande prestigio e importanza. Secondo i dati diffusi dall’Organizzazione Internazionale della Francofonia, infatti, la stessa si posiziona:

  • al secondo posto come lingua per l’informazione internazionale;
  • al terzo posto nel mondo degli affari;
  • al quarto posto per la presenza online.

Ottenere una certificazione di lingua francese può essere considerato una mossa strategica per ampliare le opportunità sia nel campo lavorativo che in quello accademico. 

Inoltre, acquisire una tale competenza può aumentare il punteggio nelle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS). Rappresentando, quindi, un passo in avanti nella carriera di un educatore.

Differenza tra DELF francese e DALF

Le certificazioni linguistiche DELF (Diplôme d’Etudes en Langue Française) e DALF (Diplôme Approfondi de Langue Française), come già anticipato, si basano sui sei livelli di competenza stabiliti dal Quadro Europeo Comune di Riferimento per le Lingue (QCER).

Si tratta, a ben vedere, di sei diplomi indipendenti l’uno dall’altro e, soprattutto, di difficoltà progressiva.

Il DELF copre i livelli iniziali e intermedi di padronanza della lingua, dall’A1 al B2, mentre il DALF si concentra sui livelli avanzati, C1 e C2.

Sia il DELF che il DALF prevedono quattro sezioni di esame che mettono alla prova competenze fondamentali. Ovvero, la comprensione e la produzione orale, così come la comprensione e la produzione scritta:

  • écouter (ascoltare);
  • parler (parlare);
  • lire (leggere);
  • écrire (scrivere).

I livelli della Certificazione Delf francese

Analizziamo ora la struttura dei quattro livelli della Certificazione linguistica Delf francese e le competenze specifiche associate a ciascun livello:

DELF A1: livello base per principianti

Questo è il primo livello di competenza nella lingua francese e rappresenta un punto di partenza per i principianti assoluti. Il candidato deve dimostrare di avere la capacità di interagire in situazioni quotidiane utilizzando parole ed espressioni molto semplici.

DELF A2: livello elementare

Il DELF A2 convalida la competenza linguistica dell’utente elementare che è in grado di comprendere espressioni di uso frequente relative ad ambizioni di immediata rilevanza. È richiesta la capacità di sostenere una conversazione semplice.

DELF B1: livello intermedio

Questo livello di competenza sancisce la vicinanza dell’utente alla condizione di autonomia. Il candidato deve dimostrare di avere la capacità di portare avanti un’interazione e di affrontare con abilità i problemi della vita quotidiana.

DELF B2: livello indipendente

Il DELF B2 richiede una buona efficacia dell’argomentazione e la spontaneità del discorso sociale. Si introduce la comprensione di argomenti astratti, come l’arte e la politica.

Certificazione Delf francese: il punteggio GPS

Le certificazioni linguistiche, tra cui il Delf francese, offrono un vantaggio tangibile nel punteggio delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS).

Nello specifico, il conseguimento di una certificazione di livello B2 porta a un guadagno di 3 punti.

Molto importante, inoltre, la partecipazione a un corso Clil (Content and Language Integrated Learning), che da solo vale appena 1 punto. Ma se abbinato a una certificazione linguistica garantisce ben 3 punti in più.

Certificazione linguistica Delf FrancesePunteggio GPSPunteggio GPS con corso CLIL
Livello B23 punti6 punti

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI