La metodologia CLIL nella scuola primaria

CLIL nella scuola primaria

Per CLIL si intende un approccio metodologico finalizzato all’apprendimento di competenze linguistico-comunicative e disciplinari in lingua straniera. É una metodologia che si è estesa in ogni ordine e grado di scuola. La metodologia CLIL si usa anche nella scuola primaria.

CLIL è l’acronimo di Content and Language Integrated Learning (Apprendimento Integrato di Contenuti e Lingua) ed è stato introdotto nel 1994.

Si tratta di apprendere in maniera attiva le conoscenze di una determinata disciplina mentre si è immersi in una lingua straniera.

Approccio CLIL con i bambini delle primarie

Il CLIL per la scuola primaria è un passo ulteriore rispetto ai corsi di lingua straniera per bambini.

Infatti, il CLIL nella scuola primaria prevede una serie di progetti didattici che combinano le competenze richieste dall’apprendimento della disciplina non linguistica, con il gioco e l’attività creativa.

É una modalità di insegnamento interattiva e stimolante che dà la possibilità di acquisire contenuti disciplinari attraverso la lingua straniera tramite il CLIL della scuola primaria.

C’è da sottolineare che la metodologia CLIL nelle scuole primarie si avvale di tecniche ludo-didattiche e di apprendimento cooperativo, per cui è perfetta da applicare in classi dove ci sono bambini con BES e DSA.

Nella scuola primaria ci sono forti connessioni tra CLIL e insegnamento comunicativo e glottodidattica ludica. Infatti, il CLIL dovrebbe essere proposto ai bambini in forma di gioco o esperienza o progetto divertente e stimolante.

Non bisogna limitarsi ai libri di testo, ma proporre diagrammi, mappe mentali o immagini.

La terminologia inglese può essere esercitata utilizzando flash card e board games. Si possono veicolare i contenuti disciplinari utilizzando canzoni, drammatizzazioni e altri accorgimenti teatrali, giochi in piedi e in movimento per rendere più divertente e immediata la lezione.

Esiste tutto un repertorio di canzoni che hanno come temi la scienze, la storia, la natura e altri temi del mondo didattico che possono offrire ai bambini spunti interessanti e facili da memorizzare.

Il CLIL nella scuola primaria: learning by doing

Il CLIL alla scuola primaria può essere una sfida molto stimolante. Necessita di una strutturazione e pianificazione da fare con attenzione. Bisogna preparare la disciplina organizzando il contenuto nella maniera più semplice possibile, per via del bagaglio linguistico limitato dei bambini.

C’è bisogno di una strategia e una strutturazione, perché lo studente registri e memorizzi l’input ricevuto.

Quindi, per il docente di scuola primaria la sfida è data dal veicolare il contenuto, ma senza tradurlo. Il docente dovrà accompagnare il bambino nel lavoro di catalogazione e riutilizzo attivo degli input compresi e memorizzati.

La lezione CLIL nella scuola primaria non è mai frontale, ma laboratoriale.

Tutta l’attività si sviluppa intorno ad un compito concreto che coinvolge gli alunni in prima persona.

Nella scuola primaria, la lezione CLIL è un concentrato di didattica per progetti. Alla guida c’è sempre l’insegnante, ma i progetti sono comunque gestiti dai bambini, in un’ottica di cooperazione e lavoro di squadra.

Seguendo il principio dell’imparare facendo, questa metodologia offre moltissimo in termini di motivazione. In questo modo, i bambini apprendono sul campo che la lingua non è una materia, ma uno strumento di comunicazione ed espressione.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI