Concorso ITP: cosa accade dopo dicembre 2024?

Concorso ITP

L’istruzione moderna si evolve costantemente, richiedendo un impegno costante per rimanere al passo con le ultime novità. Infatti, vi è da chiedersi cosa ne sarà del Concorso ITP dopo il 31 dicembre 2024.

Fino a quella data, infatti, per aderire a tale categoria professionale sarà sufficiente un diploma. Lo stesso, però, dovrà avere l’accesso a delle specifiche classi di concorso. In seguito, però, gli aspiranti ITP dovranno muoversi diversamente.

È il caso, però, di procedere con ordine. Gli insegnanti tecnico-pratici sono dei veri esperti nel connubio tra abilità pratiche e conoscenze tecniche.

La loro specializzazione si concentra nei laboratori delle scuole secondarie di II grado. Qui contribuiscono in modo determinante a bilanciare la teoria con la pratica.

Tali professionisti collaborano attivamente con i loro colleghi insegnanti. Lo fanno contribuendo a plasmare un percorso educativo completo e integrato. 

Tuttavia, nell’analizzare il ruolo del docente ITP con servizio, è essenziale prestare attenzione a un aspetto cruciale. Si tratta del Concorso straordinario ter ITP.

Concorso ITP dopo dicembre 2024

Il panorama dell’insegnamento tecnico-pratico in Italia sta per subire significative modifiche. Ciò è dovuto al recente Decreto Ministeriale n. 246 del 19 dicembre 2023.

Qui, quindi, si va a inserire il Concorso ITP con tutte le sue accezioni. Il suddetto provvedimento definisce la tabella di corrispondenza dei titoli di quinto e sesto livello EQF.

Gli stessi sono ottenuti al termine dei percorsi formativi presso gli ITS Academy. Ciò rispetto alle classi di concorso necessarie per accedere ai concorsi per insegnante tecnico-pratico.

Il tutto trova conferma nella normativa e difatti è indicato dall’articolo 4, comma 10, della Legge n. 99 del 15 luglio 2022.

Nel decreto, è allegata una tabella. Essa stabilisce la relazione tra i titoli di accesso relativi alle figure professionali nazionali degli ITS Academy. 

Le stesse sono suddivise per ciascuna area tecnologica e, ove applicabile, per gli ambiti specifici a livello nazionale.

È importante sottolineare che il possesso dell’abilitazione specifica per una delle classi di concorso elencate nella tabella sarà un requisito decisivo . Lo stesso verrà adoperato per partecipare al Concorso ITP.

Le nuove disposizioni entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2025, applicabili ai concorsi banditi da tale data in avanti.

Tuttavia, per i concorsi già indetti prima di questa data, restano invariati i requisiti previsti. I medesimi sono menzionati dalla normativa attualmente in vigore per le classi di concorso.

Le certificazioni particolari ottenute entro il 31 dicembre 2024 per ITP, comunque, rimangono valide come requisiti per un preciso periodo. Ovvero, per partecipare ai concorsi indetti successivamente a quella data.

Attuali e futuri requisiti di accesso ITP

Attualmente, quindi, per divenire docenti ITP si necessita di un diploma tecnico-professionale. Lo stesso deve essere adoperato per prendere parte al concorso ITP.

Di conseguenza, possono avere valenza anche i diplomi di I livello dell’alta formazione artistica, musicale coreutica. Non tutti, però, sono utili allo scopo prefissato.

L’accesso al mondo della docenza, infatti, è possibile solo attraverso l’inserimento in una delle classi di concorso previste. Le stesse sono esplicitate dalla normativa italiana, come già affermato in precedenza in tale articolo.

Fino a dicembre 2024, però, è valido quanto espresso dal Decreto Ministeriale 259 del 9 maggio 2017. Lo stesso ha modificato e integrato il Decreto del Presidente della Repubblica n. 19 del 14 febbraio 2016. In particolare nella Tabella B sono espresse le diverse classi di concorso.

In ogni caso, per aderire alla suddetta mansione ai candidati occorre avere uno tra:

  • laurea di primo livello e abilitazione;
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Con la riforma voluta dall’ex Ministro dell’Istruzione Bianchi, invece, dovranno avere la laurea di primo livello insieme all’abilitazione proveniente dai 60 CFU.

Tabella classi di concorso

Infine, riferendosi al concorso ITP, è bene snocciolare le diverse classi di concorso di questa tipologia di insegnanti attualmente in vigore:

CodiceAttività
B-01Attività pratiche speciali
B-02Conversazione in lingua straniera
B-03Laboratori di Fisica
B-04Laboratori di liuteria
B-05Laboratori di logistica
B-06Laboratorio di odontotecnica
B-07Laboratorio di ottica
B-08Laboratori di produzioni industriali e artigianali della ceramica
B-09Laboratori di scienze e tecnologie aeronautiche
B-10Laboratori di scienze e tecnologie delle costruzioni aeronautiche
B-11Laboratori di scienze e tecnologie agrarie
B-12Laboratori di scienze e tecnologie chimiche e microbiologiche
B-13Laboratori di scienze e tecnologie della calzatura e della moda
B-14Laboratori di scienze e tecnologie delle costruzioni
B-15Laboratori di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche
B-16Laboratori di scienze e tecnologie informatiche
B-17Laboratori di scienze e tecnologie meccaniche
B-18Laboratori di scienze e tecnologie tessili, dell’abbigliamento e della moda
B-19Laboratori di servizi di ricettività alberghiera
B-20Laboratori di servizi enogastronomici, settore cucina
B-21Laboratori di servizi enogastronomici, settore sala e vendita
B-22Laboratori di tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali
B-23Laboratori per i servizi sociosanitari
B-24Laboratorio di scienze e tecnologie nautiche
B-25Laboratorio di scienze e tecnologie delle costruzioni navali
B-26Laboratorio di tecnologie del legno
B-27Laboratorio di tecnologie del marmo
B-28Laboratorio di tecnologie orafe
B-29Gabinetto fisioterapico (classe di concorso a esaurimento)
B-30Addetto all’ufficio tecnico
B-31Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici
B-32Esercitazioni di pratica professionale
B-33Assistente di laboratorio (classe di concorso a esaurimento)

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI