Due bandi distinti per il Concorso straordinario ter

Due bandi distinti per il Concorso straordinario ter

Nella stessa giornata dell’11 dicembre, il MIM ha pubblicato due bandi distinti per il Concorso Straordinario ter 2023. Aprendo, in questo modo, nuove opportunità per tutti gli aspiranti docenti

Parliamo, nel dettaglio, del bando n. 2575, dedicato alla scuola Secondaria, e del bando n. 2576 per la scuola dell’Infanzia e Primaria. Entrambi offrono una chance d’oro per chi sogna di insegnare, ma ci sono alcune considerazioni importanti da tenere a mente.

Ricordiamo che la scadenza per presentare la domanda di partecipazione è fissata per il 9 gennaio 2024, alle ore 23:59. La stessa avviene attraverso il Portale Unico del Reclutamento al sito www.inpa.gov.it: ecco la GUIDA alla compilazione.

I requisiti di partecipazione al Concorso

I requisiti d’accesso per la partecipazione al Concorso sono:   

  • 3 anni di servizio (di cui uno specifico nella classe di concorso per cui ci si candida) negli ultimi 5 anni presso le scuole statali;
  • oppure 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022.

Ai candidati, ancora, sarà richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli:

Per la Scuola dell’Infanzia e Primaria:

  • laurea abilitante in Scienze della formazione primaria;
  • diploma di abilitazione magistrale o diploma sperimentale a indirizzo linguistico (conseguito entro il 2001/2002).
  • titolo di specializzazione sul sostegno.

Per la Scuola Secondaria di primo e secondo grado:

  • laurea di accesso alla classe di concorso;
  • oppure diploma per ITP;
  • oppure il titolo di specializzazione (anche con riserva in attesa di riconoscimento) per i posti di sostegno. 

Doppia Opportunità di Concorso

Dunque, avendone i requisiti, è possibile partecipare sia al concorso per la scuola Secondaria che a quello per l’Infanzia e la Primaria. Sono di fatto stati previsti due bandi distinti per il Concorso straordinario ter.

Le prove scritte si svolgeranno in date separate, ma la modalità di concorso è la stessa. Per quanto riguarda la scuola secondaria, però, c’è una limitazione.

Ci si può candidare per al massimo una classe di concorso della scuola Secondaria di primo grado e una CdC della Secondaria di secondo grado. Oltre ai posti di sostegno. 

In teoria, comunque, è possibile partecipare a ben quattro procedure della Secondaria e quattro procedure dell’Infanzia e Primaria, a patto che se ne abbiano i titoli richiesti.

In ultimo, è importante sapere che per ogni procedura di concorso, è richiesto un contributo di soli 10 euro. Nulla, rispetto all’opportunità unica offerta per entrare nel mondo dell’insegnamento.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI