Graduatorie di merito Concorso ordinario 2020 ad esaurimento

Graduatorie di merito Concorso ordinario 2020 ad esaurimento

Graduatorie di merito Concorso ordinario 2020 ad esaurimento. É una delle grandi novità previste dal cosiddetto Decreto PA2. Già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il decreto legge n. 75 del 22 giugno 2023 è già in vigore. Ma il provvedimento dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni, pena la decadenza.

Graduatorie di merito Concorso ordinario 2020 ad esaurimento

In particolare, l’articolo 20, comma 2, prevede che le graduatorie di merito dei concorsi ordinari e STEM siano integrate con i candidati che hanno raggiunto o superato il punteggio minimo richiesto. Ma, soprattutto, dispone che le stesse siano prorogate fino a esaurimento.

Tuttavia, a partire dall’anno scolastico 2024/2025, tali graduatorie saranno utilizzate solo nei limiti della capacità assunzionale residua (cioè in coda alle graduatorie) rispetto al fabbisogno di personale necessario per raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza (PNRR). Ovvero le 70.000 nuove immissioni in ruolo entro il 2024 nonché i percorsi di formazione abilitante da 30 CFU e 60 CFU).  

Ad ogni modo, la proroga delle graduatorie fino ad esaurimento non si applica ai concorsi banditi successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto PA2.

Graduatorie di merito ad esaurimento, ma non GaE

Negli ultimi giorni sono circolate diverse notizie false che sostengono che le GM (Graduatorie di merito) diventeranno GaE (graduatorie provinciali ad esaurimento).

Molto più semplicemente, le Graduatorie rimarranno in vigore fino al loro esaurimento. Questo significa che non avranno una data di scadenza e potranno essere utilizzate finchè non saranno assorbite del tutto. Si tratterà, comunque, di graduatorie regionali di merito utilizzate esclusivamente per le nomine a tempo indeterminato.

Pertanto, non diventeranno GAE. Queste ultime sono, infatti, delle graduatorie provinciali con caratteristiche specifiche che, in base alla legge n. 296 del 27 dicembre 2006 sono chiuse a nuove inserimenti. Senza dimenticare che il ricorso alle Gae avviene annualmente, sia per gli incarichi a tempo indeterminato che per le supplenze annuali.

Nessun dubbio, quindi: le Graduatorie di merito del Concorso ordinario 2020 diventeranno ad esaurimento, ma senza trasformarsi in GaE.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI