Il Quadro Europeo delle Qualifiche

Quadro Europeo delle Qualifiche

L’Unione Europea si è occupata di sviluppare il Quadro Europeo delle Qualifiche. Esso ha la funzione di facilitare la comprensione e la comparabilità delle qualificazioni nazionali.

Il Quadro Europeo delle Qualifiche ha la funzione di promuovere l’apprendimento permanente e lo sviluppo professionale in tutta Europa.

Inoltre, lo stesso si basa sui risultati dell’apprendimento articolato su 8 livelli. E comprende qualsiasi tipo di qualificazione. 

La finalità principale di questo quadro è quella di migliorare la trasparenza, la comparabilità e la portabilità delle qualificazione delle persone e consente di confrontare le qualifiche di paesi e istituzioni diverse.

Il Quadro Europeo delle Qualifiche è strettamente collegato al Quadro Nazionale delle Qualificazioni. In questo modo può essere fornita una mappa completa di tutti i tipi e i livelli delle qualifiche in Europa, che sono sempre più accessibili grazie alle banche dati sulle qualificazioni.

Gli stati membri sono impegnati a sviluppare ulteriormente il quadro e a renderlo più valevole nel migliorare la comprensione delle qualificazioni nazionali, internazionali e dei paesi terzi da parte dei datori di lavoro, dei lavoratori e degli studenti.

Ma ci sono anche altri stati oltre ai membri dell’Unione Europea che si stanno preparando ad utilizzare il Quadro Europeo delle Qualifiche.

Cenni storici sul Quadro Europeo delle Qualifiche

Il Quadro Europeo delle Qualifiche è un sistema, approvato nel 2008 dal Parlamento Europeo e dal Consiglio. L’ultima revisione risale al 2017 e permette di descrivere i risultati di apprendimento dei cittadini dei paesi europei secondo standard definiti. 

In questo modo si potrà definire il riconoscimento di tale livello indipendentemente dalla modalità di conseguimento.

Qualifica, in questo caso, viene inteso come esito di un processo di valutazione e validazione, rilasciata da un’autorità competente nella forma di certificato o diploma a conclusione di un percorso di formazione o, comunque, di apprendimento avvenuto in contesti diversi, formali, non formali e informali.

Dal secondo livello dello studio, fino all’ottavo, l’ambito di apprendimento dello studio è equiparato anche a quello del lavoro e ciò vuol dire che il quadro è strutturato per favorire l’occupabilità oltre che la mobilità nello studio.

Utilizzo del Quadro Europeo delle qualifiche in Italia

In Italia il processo finalizzato a rendere trasparenti le qualificazioni riportandole al quadro europeo delle qualificazioni è avvenuto attraverso:

  • la riforma scolastica a partire dal 2003. I programmi disciplinari, infatti, sono stati sostituiti dalla definizione dei risultati di apprendimento per quanto riguarda i diversi percorsi formativi che caratterizzano i profili di ogni indirizzo;
  • l’indicazione del livello 4 del diploma conseguito a conclusione del percorso di studi, nel Supplemento Europass al Certificato e nel curriculum dello studente;
  • la definizione, nel 2013, delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni per l’individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e degli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze;
  • l’istituzione del Quadro Nazionale delle Qualifiche nel 2018.

Livelli di apprendimento in relazione alle diverse qualificazioni rilasciate in Italia nell’ambito dell’istruzione e formazione

LivelloConoscenzeAbilitàResponsabilità e autonomiaTipologia di qualificazione in Italia
1Conoscenze generale di base.Abilità di base necessarie a svolgere compiti semplici.Lavoro o studio, sotto supervisione diretta, in un contesto strutturato.Diploma di licenza conclusiva del I ciclo di istruzione
2Conoscenze pratiche di base in un ambito di lavoro o di studio.Abilità cognitive e pratiche di base necessarie all’uso di informazioni pertinenti per svolgere compiti e risolvere problemi ricorrenti usando strumenti e regole semplici.Lavoro o studio, sotto supervisione, con un certo grado di autonomia.Certificazione delle competenze di base acquisite in esito all’assolvimento dell’obbligo di istruzione
3Conoscenza di fatti, principi, processi e concetti generali, in un ambito lavorativo o di studio.Una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie a svolgere compiti e risolvere problemi scegliendo e applicando metodi di base, strumenti, materiali ed informazioni.Assumere la responsabilità di portare a termine compiti nell’ambito del lavoro o dello studio. Adeguare il proprio comportamento alle circostanze nella soluzione dei problemi.Attestato di qualifica di operatore professionale
4Conoscenze pratiche e teoriche in ampi contesti in un ambito di lavoro o di studio.Una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie a risolvere problemi specifici in un ambito di lavoro o di studio.Sapere gestire autonomamente, nel quadro di istruzioni in un contesto di lavoro o di studio, di solito prevedibili ma soggetti a cambiamenti. Sorvegliare il lavoro di routine di altri, assumendo una certa responsabilità per la valutazione e il miglioramento di attività lavorative o di studio.Diploma professionale di tecnico, diploma liceale, diploma di istruzione tecnica, diploma di istruzione professionale, certificato di specializzazione tecnica superiore.
5Conoscenze pratiche e teoriche esaurienti e specializzate, in un ambito di lavoro o di studio, e consapevolezza dei limiti di tali conoscenze.Una gamma completa di abilità cognitive e pratiche necessarie per sviluppare soluzioni creative a problemi astratti.Sapere gestire e sorvegliare attività nel contesto di attività lavorative o di studio esposte a cambiamenti imprevedibili. Esaminare e sviluppare le prestazioni proprie e di altri.Diploma di tecnico superiore
6Conoscenze avanzate in un ambito di lavoro o di studio, che presuppongano una comprensione critica di teorie e principi. Si tratta di conoscenze  teoriche e/o pratiche.Abilità avanzate, che dimostrino padronanza ed innovazione necessarie a risolvere problemi complessi ed imprevedibili in un ambito specializzato di lavoro o di studio.Gestire attività o progetti tecnico/professionali complessi assumendo la responsabilità di decisioni in contesti di lavoro o di studio imprevedibili. Assumere la responsabilità di gestire lo sviluppo professionale di persone e gruppi.Laurea triennale, diploma accademico di I livello.
7Conoscenze altamente specializzate, parte delle quali all’avanguardia in un ambito di lavoro o di studio, come base del pensiero originale e/o della ricerca. Consapevolezza critica di questioni legate alla conoscenza in un ambito e all’intersezione tra ambiti diversi.Abilità specializzate, orientate alla soluzione di problemi, necessarie nella ricerca e/o nell’innovazione al fine di sviluppare conoscenze e procedure nuove e integrare le conoscenze ottenute in ambiti diversi.Gestire e trasformare contesti di lavoro o di studio complessi, imprevedibili e che richiedono nuovi approcci strategici. Assumere la responsabilità di contribuire alla conoscenza e alla pratica professionale e/o di verificare le prestazioni strategiche dei gruppi.Laurea magistrale o vecchio ordinamento, diploma accademico di II livello, master universitario di I livello, diploma accademico di specializzazione, diploma di perfezionamento o master.
8Le conoscenze più all’avanguardia in un ambito di lavoro o di studio e all’intersezione tra ambiti diversi.Le abilità e le tecniche più avanzate e specializzate, comprese le capacità di sintesi e di valutazione, necessarie a risolvere problemi complessi della ricerca e/o dell’innovazione e ad estendere e ridefinire le conoscenze o le pratiche professionali esistenti.Dimostrare effettiva autorità, capacità di innovazione, autonomia, integrità tipica dello studioso e del professionista e impegno continuo nello sviluppo di nuove idee o processi all’avanguardia in contesti di lavoro, di studio e di ricerca.Dottorato di ricerca, diploma accademico di formazione alla ricerca, diploma di specializzazione, master universitario di II livello, diploma accademico di specializzazione, diploma di perfezionamento o master.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI