Assunzioni docenti GPS sostegno, commissione disciplinare

Assunzioni docenti

Sono aperti ufficialmente i termini di presentazione delle istanze per le componenti per quanto riguarda le commissioni di valutazione della prova disciplinare. Si fa riferimento alla procedura straordinaria in attuazione dell’articolo 5 ter, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228 convertito, con modificazioni, dalla legge 25 febbraio 2022, n. 15. Si tratta delle assunzioni da GPS docenti di sostegno.

Il Ministero dell’Istruzione prevede di assumere insegnanti attraverso lo scorrimento delle Graduatorie Provinciali di Sostegno (GPS) sui posti residuati dopo le assunzioni ordinarie, utilizzando una mini Call Veloce se necessario. 

I contratti saranno a tempo determinato, ma potranno diventare a tempo indeterminato se i docenti supereranno un percorso di formazione e prova.

Assunzioni docenti GPS sostegno, percorso di formazione e prova

Il nuovo percorso per le assunzioni docenti viene disciplinato da parte del Decreto Ministeriale n. 226/2022.

Si evidenzia che il superamento del percorso formativo e del periodo annuale di prova in servizio allo svolgimento di almeno 180 giorni di servizio prestato effettivamente durante l’anno scolastico, di cui almeno 120 per le attività didattiche.

Nel caso ci sia un mancato superamento del test finale o una valutazione negativa per quanto riguarda il percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio, il personale docente effettua un secondo percorso di formazione e prova. Il secondo tentativo è anche l’ultimo a disposizione dei neoassunti.

L’introduzione di un test finale potrà essere integrato con la valutazione finale del dirigente scolastico e del Comitato di Valutazione.

Le attività formative che i docenti neoassunti dovranno affrontare, hanno una durata complessiva di 50 ore e sono organizzate in 4 fasi:

  • incontri propedeutici e di restituzione finale;
  • laboratori formativi;
  • peer to peer” e osservazione in classe;
  • formazione on-line.

Il docente potrà partecipare alle attività di formazione previste dalla scuola ai sensi dell’articolo 1, comma 124 della Legge 107/2015.

Il periodo di prova potrà concludersi grazie ad un colloquio con il Comitato per la valutazione dei docenti che potrà esprimere un parere non vincolante.

Per quanto riguarda il DM n. 310/2021 (nonché del DM 850/2017), il Comitato sarà convocato dal Dirigente Scolastico, per l’espressione del suddetto parere, nel periodo compreso tra il termine delle attività didattiche, inclusi gli esami di qualifica e di Stato e la fine dell’anno scolastico effettiva.

Considerando che la prova disciplinare deve concludersi entro il 31 luglio 2023 e che la valutazione positiva dell’anno di prova e formazione è un requisito indispensabile alla prova disciplinare, i termini possono essere derogati, motivo per cui la convocazione del comitato non può avvenire prima del 30/06.

La prova disciplinare

Una volta superato il periodo di prova, i docenti interessati che sono assunti da GPS sostegno prima fascia saranno ammessi a sostenere la prova disciplinare

Si tratta di una prova che:

  • consiste in un colloquio di idoneità che si focalizza sui programmi di cui al punto A.4 dell’allegato A al DM n. 325/2021 per i docenti della scuola dell’infanzia e primaria e sui programmi di cui al punto A.2.1 dell’Allegato A al DM n. 326/2021 per i docenti della scuola secondaria.
  • Valuta il possesso e il corretto esercizio delle conoscenze e competenze finalizzate alla progettazione educativa individualizzata, in collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe, che tenga conto dei ritmi e degli stili di apprendimento e delle esigenze di ciascun alunno, con interventi equilibrati tra apprendimento e socializzazione, e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità del soggetto in formazione.
  • Si conclude con un giudizio di idoneità o inidoneità, secondo i quadri di riferimento predisposti dalla commissione nazionale preposta.
  • Deve essere svolta entro il mese di luglio 2023.
  • È superata dai candidati che ottengono un giudizio di idoneità.
  • Non è superata dai candidati che ottengono un giudizio di non idoneità.

Coloro i quali non superano la prova, decadono dalla procedura, motivo per cui non possono essere assunti in ruolo.

Decadono dalla procedura anche i candidati che non si presenteranno il giorno, ora e sede stabiliti per la prova senza un giustificato motivo.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI