Docenti assunti da GPS 2021/22, possono accettare nuovo ruolo da concorso ordinario?

I docenti assunti da GPS nell’anno scolastico appena finito stanno per terminare il percorso che li porterà all’immissione e alla conferma in ruolo. Si può rinunciare a questo tipo di conferma in ruolo per accettare l’assunzione da concorso ordinario?

I docenti in questione sono quelli che hanno partecipato alla procedura straordinaria di assunzione da GPS prima fascia posto comune e sostegno, prevista dall’articolo 59/4 del DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021. E finalizzata alla copertura dei posti residuati dalle immissioni in ruolo anno scolastico 2021/22 da GaE e graduatorie di merito concorsuali.

Tale procedura ha avuto il via nell’anno scolastico 2021/2022. Perciò i partecipanti hanno svolto l’anno di formazione e prova. E, se quest’anno sarà valutato positivamente, potranno accedere alla prova disciplinare prevista. Superata anche questa prova disciplinare, saranno assunti in ruolo a partire da settembre 2022.

In caso di valutazione negativa del periodo di formazione e prova, dovranno ripetere l’anno di prova. Mentre un giudizio negativo nella prova disciplinare comporta la decadenza della procedura per i docenti assunti da GPS.

La prova disciplinare dovrà svolgersi entro luglio 2022.

Docenti assunti da GPS 2021/22. La procedura comporta la cancellazione da altre graduatorie

I docenti immessi in ruolo a partire dall’anno scolastico 2020/2021, verranno cancellati da tutte le graduatorie finalizzate alla stipula di contratti a tempo determinato e indeterminato. Solo grazie all’esito positivo del periodo di prova e dall’atto di conferma in ruolo.

Gli interessati saranno cancellati da:

  • Graduatorie di Merito di concorsi straordinari;
  • Graduatorie di Merito relative alla stessa classe di concorso o posto di immissione in ruolo;
  • Graduatorie ad Esaurimento;
  • Graduatorie Provinciali per le Supplenze;
  • Graduatorie di Istituto.

Invece, non saranno depennati per quanto riguarda altre Graduatorie di Merito di concorsi ordinari relativi a diverse procedure di assunzione.

Riassumendo, possiamo quindi dire:

  • i partecipanti alla procedura straordinaria, superando la prova finale, saranno ammessi e confermati in ruolo;
  • l’immissione in ruolo, avviene da settembre dell’anno successivo all’anno di formazione;
  • si viene depennati dalle varie graduatorie solo per la procedura per le quali si è assunti;
  • si può quindi accettare il ruolo per un’altra classe di concorso;
  • l’anno di prova non dovrà essere ripetuto, se già svolto per lo stesso grado di istruzione.

Condividi questo articolo