GPS Seconda Fascia: CFU e novità aggiornamento 2024

aula universitaria vuota

Manca ormai poco più di un mese all’apertura della finestra temporale per l’aggiornamento delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS): la relativa ordinanza ministeriale – la cui bozza è stata illustrata ai sindacati lo scorso 6 febbraio – è, infatti, prevista per inizio aprile.

Ma ecco tutto ciò che devono sapere gli aspiranti docenti che intendono iscriversi nella seconda fascia delle Graduatorie GPS della scuola Secondaria.

Quanti CFU/CFA bisogna conseguire? Qual è la normativa di riferimento? 

Scuola Secondaria: l’importanza dei CFU per la seconda fascia delle Graduatorie GPS 

La bozza dell’ordinanza ministeriale relativa all’aggiornamento delle Graduatorie GPS 2024 ha eliminato i 24 CFU dai requisiti d’accesso della seconda fascia delle scuole Secondarie. Ma ha confermato (come già previsto nell’OM n. 112 del 6 maggio 2022) l’obbligo di possesso del titolo di studio, comprensivo dei CFU/CFA o degli esami aggiuntivi e degli eventuali titoli aggiuntivi previsti dalla normativa vigente per la specifica classe di concorso.

Quella relativa ai 24 CFU – che era possibile conseguire solo fino al 31 ottobre 2022 – è una novità legata all’introduzione dei percorsi di formazione abilitante da 60 CFU. 

Per l’accesso alle classi di concorso della tabella A dell’Ordinamento delle classi di concorso, invece, la laurea ed i relativi CFU/CFA devono essere conseguiti entro la data di scadenza della presentazione dell’istanza di inserimento-aggiornamento-trasferimento. Il che, soprattutto dopo la recente pubblicazione dei decreti ministeriali che hanno modificato determinate classi di concorso, assume un’importanza fondamentale. 

GPS seconda fascia: CFU/CFA laurea e modifiche classi di concorso

Presentarsi all’appuntamento con l’aggiornamento delle Graduatorie provinciali per le supplenze avendo già in tasca il titolo di studio comprensivo dei necessari CFU/CFA assume una rilevanza decisiva. Senza non sarà, infatti, possibile accedere alla seconda fascia delle Graduatorie GPS della scuola Secondaria.  

Dopo la fase di controllo dei titoli (che non sempre avviene prima della pubblicazione delle Graduatorie GPS), infatti, negli ultimi anni è stato registrato un consistente numero di decreti di esclusione a causa della mancanza dei requisiti di accesso. Molti dei quali legati, in particolare, all’insufficienza dei CFU/CFA richiesti per l’ammissione alla specifica classe di concorso. 

Ma, soprattutto, negli ultimi mesi il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha emanato alcuni decreti riguardanti specifiche classi di concorso. E questo è sicuramente un aspetto determinante che non può essere in alcun modo ignorato dagli aspiranti docenti che guardano con interesse all’aggiornamento delle Graduatorie GPS 2024. Soprattutto, per comprendere quale normativa debba essere presa in considerazione per ciascuna classe di concorso.

CFU/CFA laurea: nuovi riferimenti normativi

La normativa scolastica è in continua evoluzione. Spesso addirittura indecifrabile. Cerchiamo allora di dare una mano agli aspiranti docenti che tra poco più di un mese dovranno inviare l’istanza di inserimento o aggiornamento per la seconda fascia delle Graduatorie GPS fornendo loro le indicazioni in merito alla normativa di riferimento. Nello specifico, quella riferita ai CFU/CFA da conseguire in base alla propria classe di concorso:

  • Classi concorso A-01 e A-17, A-12 e A-22, A-24 e A-25, A-29 e A-30, A-48 e A-49, A070 e A072, A-73 e A-71: per i titoli ottenuti dall’11 febbraio 2024 o per coloro che possiedono titoli conseguiti prima di tale data ma che non soddisfano i requisiti completi di crediti formativi universitari per l’accesso alla specifica classe di concorso, è necessario fare riferimento al DM n. 255 del 22 dicembre 2023.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI