Graduatorie di Istituto I Fascia – Aggiornamento software, necessario nuovo inoltro per la scelta delle 20 scuole

Graduatorie di Istituto I Fascia

A partire dalle ore 9:00 del 21 giugno 2022, fino alle ore 23:59 dell’11 luglio 2022, sono disponibili le istanze finalizzate all’inclusione delle Graduatorie d’Istituto di prima fascia per quanto riguarda il personale docente.

Si tratta della procedura dedicata ai docenti inseriti nelle GaE che in questi giorni stanno chiedendo anche l’inserimento nella prima fascia delle Graduatorie di Istituto. Motivo per cui i candidati si stanno mobilitando per presentare la relativa domanda.

Tuttavia, dopo soli tre giorni dall’apertura delle istanze, il sistema ha ricevuto delle segnalazioni di malfunzionamento.

Il Ministero dell’Istruzione si è occupato subito della risoluzione dello stesso. In seguito ha informato le organizzazioni sindacali della risoluzione dei suddetti problemi segnalati.

Avviso a tutti i candidati che dovranno ripresentare domanda per le Graduatorie di Istituto

Inoltre, il Ministero si è anche occupato di inviare una mail a tutti coloro i quali hanno presentato la domanda prima del malfunzionamento.

In tale mail viene specificato che bisognerà procedere a un nuovo inoltro delle istanze. Tale nuovo invio è necessario per tutti coloro i quali si erano già mobilitati prima del 24 giugno. Infatti, è stata proprio in tale mattinata che, intorno alle 10:40, è stato necessario un aggiornamento del software che gestisce le domande.  

Perciò, tutti gli interessati sono invitati a controllare nuovamente la loro istanza e, se indispensabile, procedere con un nuovo inoltro. Il nuovo inoltro della domande deve sempre rispettare il termine di presentazione delle istanze. Ricordiamo che tale termine è fissato per le ore 23.59 del 11 luglio. 

Coloro i quali abbiano inoltrato la domanda in un momento successivo all’aggiornamento del software, invece, non dovranno procedere con il nuovo inoltro dell’istanza.

In seguito all’aggiornamento, l’indicazione della scuola capofila, può risultare mancante o errata nel pdf generato all’atto dell’inoltro della domanda, che in ogni caso coinciderà con la nuova preferenza espressa.

Condividi questo articolo