Graduatoria interna docenti, esclusioni

Graduatoria interna docenti

I beneficiari di specifiche precedenze, saranno esclusi dalla graduatoria interna dei docenti.

Nello specifico si tratta dei beneficiari delle precedenze previste ai punti:

  • I emodializzati e non vedenti, 
  • III disabilità personale e cure continuative, 
  • IV assistenza al familiare disabile, 
  • VII amministratori degli Enti Locali e consiglieri di pari opportunità.

Come disciplinato dall’articolo 13 commi 1 e 2 del CCNI sulla mobilità

A meno che la contrazione dell’organico non sia così ristretta da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento.

Precisazioni in merito alle esclusioni dalle Graduatorie Interne docenti

Tali docenti non inseriti nella graduatoria interna per l’individuazione del perdenti posto, dovranno poi dichiarare il venir meno delle condizioni che hanno dato titolo all’esclusione della graduatoria. 

Tale comunicazione deve avvenire entro i 10 giorni antecedenti il terminale ultimo di comunicazione al SIDI delle domande di trasferimento.

Ma andiamo ad analizzare principalmente la casistica legati ai motivi di salute.

Punto I 

La norma per quanto riguarda la:

  • precedenza prevista per i non vedenti (art. 3 l.28/3/91 n.120);
  • precedenza prevista per i docenti emodializzati (art. 61 l.270/82).

Prevede che, per essere esclusi dalla graduatoria interna docenti, sia necessario aver presentato, in questo caso a scuola, entro la data ultima per la presentazione delle domande di mobilità, tutta la documentazione medica dalla quale risultino le situazioni sopra citate.

Punto III

Le condizioni previste dalla norma per:

Precedenza prevista dall’art. 21 della l. 104/92. In questo caso per essere esclusi dalla graduatoria interna di istituto è necessario presentare a scuola tutta la documentazione nella quale risulti la situazione di disabilità

Inoltre, deve risultare anche il grado di invalidità civile superiore ai due terzi o le minoranze iscritte alle categorie prima, seconda e terza della tabella A annessa alla legge 10.8.50, n. 648

Ovviamente, tale documentazione dovrà essere presentata entro la data ultima decisa dal ministero per la presentazione delle domande di mobilità.

Il personale potrà essere escluso solo se la propria residenza è all’interno della provincia di titolarità.

Precedenza prevista per gli aventi necessità di cure a carattere continuativo. Per essere esclusi dalla graduatoria interna docenti in questo caso è necessario presentare a scuola la documentazione riguardo l’assiduità della terapia e l’istituto nel quale viene effettuata

Ovviamente, la documentazione va presentata entro la data ultima per la presentazione delle domande di mobilità.

Le certificazioni devono essere rilasciate dalla ASL competenti.

Precedenza prevista dall’art. 33, comma 6, della l. 104/92 (disabilità personale). In questo caso per essere esclusi dalle graduatorie interne docenti è necessario presentare la documentazione dalla quale deve risultare la situazione di gravità della disabilità. Lo stato di disabilità deve essere documentato con certificazione o copia rilasciata dalle commissioni mediche, funzionanti presso le ASL, di cui all’art. 4, della legge n. 104/92.

Anche tale documentazione deve essere presentate entro la data ultima per la presentazione delle domande di mobilità.

Nelle certificazioni sopra spiegate è necessario che risulti la situazione di gravità della disabilità. Il personale potrà essere escluso solo se la propria residenza si trova all’interno della provincia di titolarità.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI