DSGA facente funzione al concorso ATA 24 mesi

DSGA facente funzione

Dal 27 aprile al 18 maggio, il personale ATA interessato può presentare domanda per il concorso ATA 24 mesi. Non è chiaro se ci siano valutazioni per eventuali servizi in un ruolo non proprio, come, ad esempio, i DSGA facente funzione. 

É un aggiornamento annuale delle graduatorie di prima fascia al quale possono accedere coloro i quali hanno maturato 24 mesi di servizio in una scuola statale. I 24 mesi di servizio sono valutati come tali anche se non continuativi.

La tempistica delle domande è stabilita dalla circolare ministeriale del 5 aprile. Le graduatorie ATA 24 mesi servono per coprire ruoli e supplenze. Nella circolare è specificato che il servizio prestato come DSGA facente funzione negli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021 vale come servizio svolto in qualità di assistente amministrativo.

Concorso per DSGA facente funzione

Il decreto Milleproroghe ha previsto un concorso riservato per i DSGA facenti funzione. Tuttavia, la mancanza del requisito di laurea rischia di escludere molti partecipanti che hanno solo il diploma. 

Il concorso è riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA in possesso di specifico titolo di studio valido per l’accesso all’area dei DSGA. Per partecipare è necessario aver svolto servizio come DSGA facente funzione per almeno tre anni scolastici interi a partire dal 2011/2012. 

Il bando del concorso è atteso e dovrebbe contenere le date di presentazione delle domande, i requisiti di ammissione, il contingente di posti messi a bando per regione e il calendario delle prove. 

Inoltre, è prevista una prova scritta e la valutazione dei titoli

Il Ministero dell’Istruzione ha annunciato l’imminente bandizione di un concorso ordinario per DSGA e uno straordinario per DSGA facenti funzione. 

Nel frattempo, gli Uffici Scolastici Provinciali possono aprire domande per gli assistenti amministrativi ATA interessati a coprire un incarico di DSGA.

DSGA facenti funzione nelle graduatorie 24 mesi

In sintesi, si vuole dare la possibilità agli assistenti amministrativi non di ruolo di dichiarare i servizi svolti come DSGA (Dirigente Scolastico con Funzioni Amministrative) nell’anno scolastico 2019/2020 e 2020/2021. In quanto si tratta di servizi che possono essere considerati come esperienza lavorativa nel profilo di assistente amministrativo nei bandi di concorso. 

Questa possibilità è stata prevista in base a due intese: 

  • una del 12 settembre 2019; 
  • una del 18 settembre 2020.

Perciò, il personale che ha svolto servizio come DSGA facente funzione si vedrà riconosciuto il lavoro come assistente amministrativo. 

Punteggio nel concorso ATA 24 mesi

Dunque, per il concorso ATA 24 mesi, sono assegnati 0,50 punti per ogni mese di servizio prestato nella scuola statale per lo stesso profilo per cui si concorre.

Mentre saranno assegnati 0,10 punti per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 giorni per altro servizio effettivo prestato, comunque, in altre scuole o istituti statali d’istruzione di qualsiasi grado si tratti. Anche per istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero. Compreso il servizio di insegnamento nei corsi C.R.A.C.I.S, per i profili professionali di assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco o infermiere.

Sono, invece, assegnati 0,15 punti per quanto riguarda i profili professionali di guardarobiere e collaboratore scolastico e addetto alle aziende agrarie.

Infine, sono assegnati 0,05 punti al mese o frazione di mese superiore a 15 giorni per servizio effettivo prestato alle dirette dipendenze di amministrazioni statali, regionali, provinciali o comunali, nei patronati o nei consorzi provinciali per l’istruzione tecnica. Viene considerato valido anche il servizio civile volontario.

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI