Graduatorie ATA 24 mesi. Cosa sono

Graduatorie ATA

Tra le tante forme di dipendenti che operano all’interno della scuola vi è anche il personale ATA. Quest’ultimo deve accedere al ruolo attraverso le Graduatorie ATA 24 mesi. Un elenco destinato alla suddetta categoria utile per gli incarichi a tempo indeterminato.

Conoscere nei dettagli tale argomento può risultare fruttuoso per quanti abbiano intenzione di intraprendere la carriera lavorativa in questione.

Il personale ATA

Anche se si è soliti pensare solo ed esclusivamente ai collaboratori scolastici, in realtà il personale ATA racchiude al proprio interno diversi tipi di professionisti. La dicitura in questione, infatti, sta a indicare il personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

Ci sono collaboratori scolastici, collaboratori scolastici addetti all’azienda agraria, assistenti tecnici, cuochi, guardarobieri e direttori dei servizi generali ed amministrativi. Queste, dunque, sono tutte le cariche che possono essere ricoperte nella scuola italiana per quanto riguarda il personale ATA.

Per poter ambire a tali impieghi, però, i candidati devono entrare a far parte delle graduatorie messe a disposizione per loro. Oltre alle Graduatorie ATA 24 mesi, dette di prima fascia o Graduatorie provinciali permanenti, ve ne sono anche altre.

Nella seconda fascia, per esempio, ci sono le Graduatorie provinciali ad esaurimento, mentre in quelle di terza fascia sono presenti i pretendenti in possesso dei titoli di accesso ai profili professionali.

Le Graduatorie ATA 24 mesi

Dopo quanto detto, è importante snocciolare al meglio l’essenza delle Graduatorie ATA 24 mesi. L’Ordinanza Ministeriale n. 21 del 23 Febbraio 2009 stabilisce le modalità del concorso per soli titoli bandito annualmente dagli Uffici scolastici Regionali.

La denominazione Graduatorie ATA 24 mesi racchiude in sé l’essenza del concorso in questione. Possono accedervi, infatti, quanti abbiano alle spalle 24 mesi di servizio in una specifica postazione. Naturalmente, il lavoro fatto deve essere stato eseguito in una scuola statale.

L’importanza delle Graduatorie provinciali permanenti consiste nel fatto che esse servono ad assegnare ruoli a tempo indeterminato. Inoltre, possono rivelarsi efficaci anche per il conferimento di supplenze a stampo annuale.

Condividi questo articolo