In uscita le Graduatorie ATA 24 mesi provvisorie

Graduatorie ATA 24 mesi provvisorie

Questi ultimi mesi sono stati sicuramente molto intensi per quanti operano all’interno della scuola italiana. Anche il personale ATA è interessato da questo fenomeno. Infatti, sono in uscita le Graduatorie ATA 24 mesi provvisorie.

Un momento assai delicato per coloro che vogliano continuare a lavorare negli istituti del nostro Paese. Conoscere i dati emanati, pertanto, risulta importante per diversi dipendenti del settore.

Le Graduatorie ATA 24 mesi

Le GPS servono a selezionare e smistare i docenti. Il personale ATA subisce il medesimo destino tramite le Graduatorie ATA 24 mesi. Esse sono delle graduatorie provinciali permanenti di prima fascia. I candidati scelti vengono assunti a tempo indeterminato.

Inoltre, vengono usate per conferire le supplenze annuali o temporanee. Per poter ambire a questo tipo di elenchi, bisogna avere alle proprie spalle almeno 24 mesi di servizio nello specifico ruolo per cui ci si propone.

All’interno delle Graduatorie ATA 24 mesi, inoltre, possono inserirsi tutti gli addetti del personale ATA. Non solo i collaboratori scolastici, quindi, ma anche gli assistenti amministrativi, gli assistenti tecnici e gli addetti alle aziende agrarie.

In uscita le liste provvisorie

Dal 27 aprile fino al 18 maggio 2022 i candidati hanno avuto l’opportunità di iscriversi nelle Graduatorie ATA 24 mesi. Ora, invece, sono in uscita le liste provvisorie delle stesse. Un momento molto atteso da quanti anelano a proseguire in questo ambito.

In questi giorni, gli Uffici Scolastici Regionali stanno emanando gli elenchi momentanei con i candidati ammessi. Dopo aver fatto ciò, a loro spetta il compito di rendere pubbliche le graduatorie provvisorie.

Dopo aver appreso i risultati, gli aspiranti saranno chiamati a selezionare un numero di 30 istituti in cui gli piacerebbe prestare servizio. Non tutte le province, infatti, hanno già elaborato le proprie liste. Tra quelle che hanno già emanato le Graduatorie ATA 24 mesi si riscontrano Parma, Como, Perugia e Lucca.

Qualora vi fossero delle scorrettezze o delle imprecisioni, è possibile esporre un reclamo entro 10 giorni dalla pubblicazione delle provvisorie. Ciò deve avvenire tramite raccomandata A/R, Pec o la consegnata a mano dell’apposito modello all’ufficio di competenza.   

Condividi questo articolo