TFA 2023: quando è annullata la preselettiva

annullata la preselettiva

Per ottenere l’abilitazione nel campo dell’insegnamento di sostegno, è necessario seguire il TFA Sostegno 2023. I candidati allo stesso, però si domandano quando venga annullata la preselettiva.

Infatti, l’accesso alla specializzazione universitaria in questo settore è limitato a un numero prefissato di posti. Il primo passo per intraprendere questo percorso è superare la fase selettiva fatta di titoli ed esami.

Attualmente, è stato emanato dal MUR il decreto utile per l’attivazione del TFA Sostegno VIII ciclo. Dunque, la selezione per l’abilitazione in questione è ormai alle porte.

Una volta superate tali prove, i candidati avranno l’opportunità di seguire corsi di formazione e completare i tirocini obbligatori. Alla fine di questo percorso, sarà possibile ottenere l’agognata abilitazione all’insegnamento di sostegno.

Le date delle prove preselettive

Prima di comprendere per chi venga annullata la prova preselettiva, i concorrenti devono conoscere le date della stessa. Esse sono le seguenti:

  • 4 luglio 2023 – scuola dell’infanzia;
  • 5 luglio 2023 – scuola primaria;
  • 6 luglio 2023 – scuola secondaria I grado;
  • 7 luglio 2023 – scuola secondaria II grado.

Nei bandi delle varie università, inoltre, è indicato il termine ultimo per la presentazione della domanda TFA Sostegno 2023.

Per chi è annullata la prova preselettiva

Dunque, a questo punto è necessario esplicitare quali siano i soggetti per cui viene annullata la prova preselettiva. Infatti, alcuni aspiranti docenti possono essere esonerati da questo compito.

Ovviamente, ci sono delle regole ben precise da rispettare anche in questo caso. In questo caso, bisogna riferirsi a quanto sostenuto nel Decreto Ministeriale n. 92 dell’8 febbraio 2019.

Qui si afferma che sono ammessi in soprannumero i candidati che nei precedenti cicli di specializzazione:

  • abbiano sospeso il percorso ovvero, pur in posizione utile, non si siano iscritti al percorso;
  • siano risultati vincitori di più procedure e abbiano esercitato le relative opzioni;
  • siano risultati immessi nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile.

Altro elemento da tenere in considerazione è il Decreto-Legge n. 90 datato 24 giugno 2014. Lo stesso ha introdotto una modifica all’articolo n. 20 della Legge n. 104 del 5 febbraio 1992. Le disposizioni contenute nel decreto sono piuttosto chiare. 

Esse stabiliscono che le persone con un’invalidità pari all’80% o superiore sono esentate dalla partecipazione alle prove preliminari nei concorsi pubblici. Questa regola si applica anche ai concorsi per l’insegnamento ordinario e di sostegno.

Infine, è annullata la prova preselettiva in un altro contesto, ovvero quando i candidati hanno servizio di sostegno alle proprie spalle. Per la precisione, si parla di 3 anni di servizio su sostegno negli ultimi 5.

Dove è annullata la preselettiva

Di seguito gli atenei dove è stata annullata la prova preselettiva.

Friuli-Venezia Giulia

Presso l’Università degli Studi di Udine non si svolgeranno le prove preselettive della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado.

Presso l’Università degli Studi di Trieste non si terrà la prova preselettiva per la scuola secondaria di I grado.

Lazio

Gli iscritti all’Università Unint i candidati per la scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado non devono sostenere la prova preselettiva.

Lumsa, i candidati regolarmente iscritti che per la scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado non si espleteranno i test preselettivi in quanto il numero di candidati che avrebbe dovuto sostenere il test è inferiore al doppio del numero dei posti messi a concorso.

Presso LinK Campus University non si terrà la prova preselettiva prevista per la scuola dell’infanzia.

Toscana

Per la sede dell’Università di Pisa, per le motivazioni previste dal bando di concorso (art.6 punto 4), il test preselettivo del concorso per l’accesso alla scuola primaria previsto in data 5 luglio 2023 non si svolgerà.

Umbria

All’Università degli Studi di Perugia il test preselettivo per la scuola primaria NON AVRA’ LUOGO per mancato raggiungimento di un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili.

Veneto

Nella sede dell’Università degli studi di Verona non si terrà la prova preselettiva per la scuola secondaria di I grado.

Per l’Università degli Studi di Padova i test preselettivi per infanzia, primaria e secondaria di I grado sono annullati poiché la numerosità delle candidate e dei candidati è inferiore al doppio dei posti disponibili, considerati i numeri delle iscritte e degli iscritti aventi diritto a esonero. Le candidate e i candidati preiscritte/i alle prove di accesso per tali gradi sono pertanto ammesse/i direttamente alle prove scritte nelle date indicate nel bando.

SCARICA I SEGUENTI DOCUMENTI:

IL DECRETO MINISTERIALE DI ATTIVAZIONE DEL TFA SOSTEGNO 2023 VIII CICLO

LA RIPARTIZIONE DEI POSTI

QUOTA RISERVA 35% 

Se stai cercando di diventare insegnante di sostegno e vuoi prepararti al meglio per il TFA, il corso di preparazione per il TFA Sostegno è l’opzione giusta per te!

Scopri tutte le info sul Corso di preparazione al TFA Sostegno

Condividi questo articolo