Chi non fa la preselettiva TFA Sostegno 2023 VIII ciclo

Chi non fa la preselettiva TFA Sostegno 2023 VIII ciclo

Via libera del Ministro dell’Università e della Ricerca (MUR), Anna Maria Bernini, ai percorsi di specializzazione per il sostegno didattico agli alunni con disabilità. Con il Decreto Ministeriale n. 694 del 30.05.2023, oltre a rimarcare la “la carenza diffusa di docenti specializzati per le attività di sostegno didattico”, la stessa ha anche ufficializzato i posti disponibili per il TFA Sostegno 2023 VIII ciclo: ben 29.061 complessivi

La palla passa adesso alle università, chiamate a disciplinare attraverso propri bandi tutti gli aspetti organizzativi e didattici dei percorsi di formazione. Che dovranno necessariamente concludersi entro il 30 giugno 2024.   

Sono state, inoltre, rese note anche le date delle prove preselettive:

ScuolaDataOrario
Infanzia4 luglio 2023Mattina
Primaria5 luglio 2023Mattina
Secondaria I grado6 luglio 2023Mattina
Secondaria II grado7 luglio 2023Mattina

Tuttavia, non tutti gli aspiranti docenti di sostegno dovranno affrontare il test preselettivo. Esistono, infatti, delle eccezioni: vediamo quali. 

La prova preselettiva

La prova preselettiva prevede 60 domande a risposta multipla, di cui 20 riguardano le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. Il test sarà superato da un numero di candidati uguale al doppio dei posti disponibili nella singola università. Saranno, inoltre, ammessi alla prova scritta anche coloro che otterranno lo stesso voto dell’ultimo dei candidati che ha superato la prova).

Una deroga particolare che solleva gli aspiranti insegnanti da affrontare la prova preselettiva è quella relativa al numero di candidati iscritti al bando di selezione. Se il numero di candidati, riferito a un singolo grado di scuola, è inferiore o uguale al doppio dei posti disponibili, allora tutti gli aspiranti sono ammessi direttamente alla prova scritta. Questa situazione si è verificata in passato per la scuola dell’infanzia e primaria e talvolta anche per la scuola secondaria di primo grado. Ma raramente si verifica per la scuola secondaria di secondo grado a causa dell’elevato numero di classi di concorso ad esse associate.

Chi non fa la preselettiva TFA Sostegno 2023 VIII ciclo

Chi non fa la preselettiva TFA Sostegno? Oltre al caso analizzato nel paragrafo precedente, è previsto anche l’”accesso diretto” alla prova scritta, che offre un’alternativa agli aspiranti insegnanti di sostegno. Ad ogni modo, è fondamentale che coloro che intendono avvalersi di questa opzione rispettino le regole fissate dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

Ammessi in soprannumero

Il Decreto Ministeriale n. 92 dell’8 febbraio 2019 parla, nello specifico, dei cosiddetti “ammessi in soprannumero“. Non parteciperanno, pertanto, alla prova preselettiva i candidati che: 

  • hanno sospeso il percorso o, pur essendo in una posizione idonea, non si sono iscritti al percorso;
  • hanno vinto più di una procedura concorsuale e hanno esercitato le relative opzioni;
  • sono stati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile.

Docenti con tre anni di servizio

Accedono direttamente alla prova scritta anche i docenti con almeno 3 anni di servizio su sostegno negli ultimi 5 anni. Purché in possesso del titolo di studio valido per l’insegnamento.

Nello specifico, il servizio si intende svolto presso le scuole del sistema nazionale di istruzione, comprese le scuole paritarie e i percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni.

Candidati con handicap (legge 104/92)

Esclusi dall’obbligo di partecipare ai test preselettivi i candidati con handicap pari o superiore all’80%

L’articolo 20, comma 2-bis, della legge n. 104/92 prevede, infatti, che costoro siano esentati, nei concorsi pubblici e per l’abilitazione alla professione, dalle prove preselettive eventualmente previste.

Aspiranti docenti che hanno superato la prova preselettiva del VII ciclo (Covid-19)

Un’altra eccezione riguarda i candidati che abbiano superato la prova preselettiva del VII ciclo, ma che essendo sottoposti a misure sanitarie di prevenzione dal COVID-19 non abbiano potuto sostenere le ulteriori prove.

SCARICA I SEGUENTI DOCUMENTI

IL DECRETO MINISTERIALE DI ATTIVAZIONE DEL TFA SOSTEGNO 2023 VIII CICLO

LA RIPARTIZIONE DEI POSTI

QUOTA RISERVA 35%

Se stai cercando di diventare insegnante di sostegno e vuoi prepararti al meglio per il TFA, il corso di preparazione per il TFA Sostegno è l’opzione giusta per te! Scopri tutte le info sul Corso di preparazione al TFA Sostegno

Condividi questo articolo

ALTRI CONTENUTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI