Nomine supplenze da GPS 2022. Al via il secondo turno delle convocazioni

Nomine supplenze da GPS 2022

Le convocazioni per le supplenze relative all’anno scolastico 2022/23 procedono a rilento. Nonostante l’introduzione della procedura informatizzata – che avrebbe dovuto garantire una maggiore efficienza – le nomine supplenze da GPS 2022 sono, infatti, ancora immerse nel caos più totale. 

Intanto, è’ già stata avviata la pubblicazione dei bollettini che riportano i nomi dei docenti nominati in base alle preferenze espresse nell’istanza che andava presentata entro il 16 agosto. Attraverso di essi gli aspiranti insegnanti potranno verificare se hanno o meno ricevuto un’assegnazione ed, eventualmente, la sede di destinazione. 

Coprire al più presto tutti i posti disponibili nelle scuole italiane – che sono davvero tanti – è l’obiettivo da raggiungere al più presto possibile. Gli Uffici scolastici territoriali (UST) lavorano incessantemente al secondo turno delle convocazioni – sebbene in alcune province si stia già lavorando al terzo e quarto turno. 

Ma i problemi, gli errori e gli imprevisti sono inesorabilmente in agguato. 

Nomine supplenze da GPS 2022. Al via il secondo turno delle convocazioni

Le convocazioni da Graduatorie provinciali per le supplenze fanno registrare continui rallentamenti. E, nonostante l’inizio del nuovo anno scolastico sia ormai alle porte, le procedure sono ancora ben lontane dall’essere completate.   

In molti casi, infatti, le operazioni sono talmente in ritardo da aver costretto le scuole anche ad annullare le convocazioni per le nomine da Graduatorie d’istituto. 

Senza contare che è stato addirittura necessario procedere alla riconvocazione da GPS a causa dei numerosi errori presenti nelle graduatorie stesse. Ragion per cui si è dovuto procedere all’annullamento di proposte di contratto già firmate dai supplenti.  

Nomine supplenze da GPS 2022. La procedura

Sul sito del Miur è possibile reperire tutte le informazioni relative alla procedura che regola il conferimento degli incarichi di supplenza. Nello specifico, viene precisato che:

  • Gli aspiranti presentano l’istanza indicando le sedi desiderate indipendentemente dalla presenza o meno di disponibilità.
  • Attraverso il sistema informativo, gli uffici indicano il numero di posti disponibili in ogni istituzione scolastica, distinto per tipologia di posto e classe di concorso.
  • Gli Uffici verificano le istanze presentate e con la procedura automatizzata, assegnano gli aspiranti alle singole istituzioni scolastiche sulla base della posizione rivestita in graduatoria, tenendo conto dell’ordine delle preferenze espresse. In caso di preferenze sintetiche (comuni o distretti), l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.
  • Gli stessi Uffici comunicano ai docenti e alle scuole interessate gli esiti dell’individuazione.

Nomine supplenze da GPS 2022. Il sistema informatico

É importante tenere presente che il sistema informatico è programmato in modo tale da tenere conto delle cattedre effettivamente disponibili fino al termine del 31 dicembre, sulla base dei vari turni di nomina.

La precedenza spetta, ovviamente, alle Graduatorie ad esaurimento (GaE). Solo una volta esaurite queste ultime si passa alle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) di prima e, poi, di seconda fascia. 

Tuttavia, gli aspiranti docenti con specializzazione sul Sostegno inseriti nella prima fascia delle GPS precedono le graduatorie incrociate delle GaE. Ma questa eccezione vale unicamente per i posti di sostegno.

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

In Omaggio!

In Omaggio!